Dott.ssa Paola Guerriero - Studio Psicopedagogico a Milano (zona Niguarda - Bicocca) e Firenze
P.I. 10190140961

Blog

L'asilo nido nella casa di riposo

A Seattle, negli Stati Uniti, esiste una casa di riposo molto speciale "The Mount" che ospita al proprio interno un asilo nido.
Sì, avete letto bene: un asilo nido dentro una casa di riposo! Bambini che si affacciano alla vita insieme a persone anziane che, brutale a dirsi, ma è la verità, la loro vita la stanno concludendo.

Venuto a conoscenza di questa convivenza, diciamo così, inusuale (che, esperienza alla mano, fa bene sia ai piccoli che agli anziani), il regista Evan Briggs ha deciso di raccontarla in un film documentario "Present Perfect" interamente girato dentro l'asilo nido: nessuna finzione, in pratica si è limitato a filmare vari momenti della giornata in questa comunità tanto particolare. Nel video il trailer del film.

Leggiamo le parole del regista:

Entrando in una casa di cura, è difficile ignorare il senso di isolamento che si prova osservando le persone che ci vivono e ancora più difficile conciliarlo col fatto che la vecchiaia sarà inevitabile tutti noi. Nella nostra cultura frenetica, ossessionata dal concetti di giovinezza , non vogliamo che ci venga ricordata la nostra mortalità. È più facile a distogliere lo sguardo.

Quando ho sentito parlare di “The Mount” e del suo Intergenerational Learning Center (NdT: Centro di apprendimento Intergenerazionale), mi ha colpito la semplice perfezione del concetto. Sono stato anche intrigato dall'idea che, priva di una condivisione del passato e del futuro, la relazione tra i bambini e gli anziani ospiti esista interamente nel presente. Nonostante la differenza di età, tutto il loro senso del tempo sembra strettamente allineato. Come adulti sempre occupati, esausti, perennemente multi-tasking, siamo sempre esortati a vivere 'nel momento'. Ma che cosa significa? E con le distrazioni infinite dei nostri smartphone e dei numerosi altri dispositivi, come possiamo farlo? Ero curioso di osservare questi due gruppi, che occupano i due estremi opposti dello spettro della vita, per vedere in prima persona cosa significasse per loro di essere semplicemente presenti con l'altro.

(...)

Questo film è sui piccolissimi e gli anziani, sì. Ma è anche su qualcosa di più grande, qualcosa di più difficile da definire, ma, in ogni modo, così essenziale. Come dice Susan Bosak, fondatrice del Legacy Project (NdT: Progetto Eredità) "È l'esperienza di vita in una comunità multigenerazionale interdipendente, riccamente complessa che, più di ogni altra cosa, ci insegna come essere umani."

Il testo sopra riportato è tratto dal sito ufficiale del film www.presentperfectfilm.com. [Traduzione a cura di Elisa Valle]

Dott.ssa Paola Guerriero

a Milano (zona Niguarda - Bicocca) e Firenze

 338 8475384

 scrivimi@studiopsicopedagogico-paola.it

 www.studiopsicopedagogico-paola.it

 pagina Facebook

P.I. 10190140961

Area riservata

© Studio Psicopedagogico Paola Guerriero. All Rights Reserved.
Designed with and by Elisa Valle, thanx to JoomShaper. Powered by Joomla!, a Free Software released under the GNU/GPL License.

Cerca

Questo sito e gli strumenti di terze parti da esso utilizzati si avvalgono di cookies.
Continuando a navigare accetti il loro uso.